Non frequento attivamente questo blog da mesi, e tantissima acqua è passata sopra e sotto i ponti.
Va bene anche questo.
Però mi è mancato questo spazio, quindi ci ritorno.
La domenica non si è ancora conclusa, ma oggi si sa come andrà a finire (e spero non siano le ultime parole famose).
Sono sola, lavoro, piove.
Il Marito ha portato il Bambino in campagna, ché i gattini e le galline hanno fame pure di domenica (che sfacciati!).
Io me ne sto a casa a lavorare.
Sì, lo so, avevo promesso che non avrei più lavorato nei weekend e la sera, ma devo fare un'eccezione. Le spiegazioni sarebbero inutili.
Diciamo che mi sto sbozzolando, cioè che sto uscendo da una versione di me stessa che non mi andava più bene e sto lentamente, molto lentamente (pure troppo) andando verso la Sara 2.0.
Questa domenica è lo specchio della settimana che mi aspetta: lavoro matto e disperatissimo. Tutte lezioni da imparare.
Ma, vivaddio!, quanto amore!

0 commenti:

Blogger Templates by Blog Forum